English Italian Home page | info@3ndy.biz | Chi siamo | Servizi | Corsi | Eventi | Newsletter | Mailing list | Trading TV

CICLI DI BORSA

Vai a Cicli di borsa Cicli di borsa

 

Corso di analisi ciclica, lezione 2: CICLI DI BORSA

Che cos'è un ciclo di borsa? Un ciclo è semplicemente una funzione periodica, ovvero un pattern che si ripete nel tempo ad intervalli regolari.

Esempio di ciclo di borsa ideale:

Ciclo di borsa

 

Caratteristiche di un ciclo:

  • MAGNITUDINE: è l'altezza di un'onda, definita come la distanza in termini di prezzo tra un minimo ed il successivo massimo.
    La magnitudine è espressa in euro o in qualsiasi altra valuta di nostro interesse.

Magnitudine dei cicli

  • PERIODO: è il tempo che intercorre tra un minimo e l'altro.
    Da un punto di vista strettamente teorico, il periodo di un ciclo si potrebbe calcolare anche utilizzando la distanza tra due massimi successivi. Tuttavia, in linea generale, l'utilizzo dei minimi risulta decisamente preferibile.

Periodo dei cicli

  • FASE: è la misura del tempo in cui un minimo è andato a formarsi rispetto a un punto temporale di riferimento.
    La distanza temporale che intercorre tra i minimi di due diversi cicli di pari periodo rappresenta la differenza di fase tra i cicli stessi.

Fase dei cicli

Dai grafici precedenti è facile intuire quale sia il pregio dell'analisi ciclica. Se per esempio si ha a che fare con un ciclo di trenta giorni e si conosce il momento preciso in cui l'ultimo minimo è avvenuto, possiamo, assumendo che tale ciclo rimanga costante nel periodo e nell'ampiezza, estrapolarlo nel futuro per stimare l'esatta posizione spazio-temporale dei suoi successivi massimi e minimi.
Questo concetto rappresenta l'essenza dell'analisi ciclica.

 

Lezione successiva: 3. Modello di Hurst