English Italian Home page | info@3ndy.biz | Chi siamo | Servizi | Corsi | Eventi | Newsletter | Mailing list | Trading TV

MEDIE MOBILI

Vai a Indicatori e oscillatori Indicatori e oscillatori

 

Le medie mobili (moving averages) sono sicuramente gli indicatori più utilizzati in analisi tecnica e rappresentano uno strumento insostituibile per depurare i prezzi dagli elementi erratici (rumore di fondo) che possono confondere l'analista.
Lo scopo delle medie mobili non è quello di anticipare i movimenti di prezzo o prevederne le evoluzioni, ma quello di seguire e identificare chiaramente il trend in atto.

Esistono diversi tipi di medie mobili che differiscono tra loro per la formula di calcolo utilizzata:

 

Per tutti i tipi di medie mobili valgono le seguenti considerazioni:

DOMINIO TEMPORALE

Quanto maggiore è il dominio temporale della media mobile tanto più tempo dovrà trascorrere per poter iniziare a rappresentarla.

Dominio temporale medie mobili

 

REATTIVITA'

Quanti più elementi sono presenti nella serie tanto meno reattiva sarà la media (ad esempio una media mobile a 20 periodi è più reattiva di una media mobile a 60 periodi).

Reattività delle medie mobili

 

MEDIA MOBILE SINGOLA

Una media mobile è una zona di supporto o resistenza dinamica e genera segnali di acquisto (B=buy) quando viene forata dai prezzi dal basso verso l'alto, mentre genera segnali di vendita (S=sell) quando viene forata dai prezzi dall'alto verso il basso:

Media mobile

 

CROSSOVER

Uno strategia molto utilizzata è il crossover tra due medie mobili (crossover doppio) o tra tre medie mobili (crossover triplo).
Nel caso del crossover tra due medie mobili:

  • Il segnale di acquisto (B=buy) si ha quando la media mobile più veloce incrocia al rialzo la media mobile più lenta.
  • Il segnale di vendita (S=sell) si ha quando la media mobile più veloce incrocia al ribasso la media mobile più lenta.

Crossover tra due medie mobili

 

Vai a Indicatori e oscillatori Indicatori e oscillatori

Trading Azioni