English Italian Home page | info@3ndy.biz | Chi siamo | Servizi | Corsi | Eventi | Newsletter | Mailing list | TeleTrading.TV

ANALISI DELL'INDICE DAX MEDIANTE IL MERCATO DELLE OPZIONI

Torna alla Newsletter Newsletter di Borsa & Finanza

 

Newsletter Borsa & Finanza N°24 - 14 novembre 2009

Analisi dell'indice Dax mediante il mercato delle Opzioni

 

Vediamo che cosa ci può dire il mercato delle opzioni sull'Indice Dax.

Iniziamo a vedere l'Option Pain, ovvero come sono posizionati i venditori di Opzioni, che ricordo sono quelli che rischiano di più, oltre ad essere gli operatori più grossi e più preparati:

Option pain

Questo grafico è elaborato per la scadenza delle opzioni su dicembre 2009. Il minimo di questo grafico rappresenta una sintesi del prezzo "più gradito" ai venditori di Opzioni, o meglio il prezzo che mediamente (ad oggi) vedono come più probabile per la scadenza dicembre.
Attualmente l'area di minimo sta tra 5300 e 5700, che risultano essere i prezzi su cui i venditori di Opzioni hanno il maggior accordo.

Passiamo ora a vedere come la totalità delle opzioni quotate, sui vari strike (ovvero il prezzo di esercizio delle varie opzioni):

Opzioni

Qui gli strike più interessanti sono a sinistra, quelli con il colore rosa più alto si riferiscono alle Put a destra quelli con i colore azzurro più alti si riferiscono alle Call. In realtà è più corretto valutare il differenziale fra i 2 colori (ovvero tra Call e Put).

Questi sono prezzi che i venditori di Opzioni considerano più sicuri attualmente. In base a questa lettura i prezzi che dobbiamo considerare Resistenze (in base alle opzioni) sono intorno a 5600, 6000, e 6200 al rialzo, mentre i Supporti che vanno tenuti in considerazione sono intorno a 5400 e 5200.

Questo è un tipo di lettura che solo il mercato delle Opzioni consente.

A cura di Eugenio Sartorelli (www.investimentivincenti.it)

 

Vai al Disclaimer Leggere attentamente il Disclaimer

Abbonati a Trading Azioni