English Italian Home page | info@3ndy.biz | Chi siamo | Servizi | Corsi | Eventi | Newsletter | Mailing list | Trading TV

Torna ai report Esempi di Report operativi del servizio Trading Azioni

 

Stop loss

venerdì 01/06/07 - 19.45 BPVN: scattato lo stop loss subito in apertura di oggi, direi purtroppo perchè tutti gli indicatori erano al rialzo e contavamo davvero di fare l'ennesimo trade in profitto, meno male, però, che è scattato subito lo stop loss dato che il titolo azionario Banco Popolare di Verona e Novara è poi precipitato durante la giornata di Borsa di oggi.

Ma come mai è scattato lo stop loss?

Come mai questa operazione non è andata a buon fine come le altre?

Analizziamo bene l'operazione fatta e cerchiamo di capire i motivi dello stop.

Partiamo dal grafico intraday di BPVN:

Grafico intraday

Con la linea blu come al solito ho evidenziato un livello chiave di resistenza (il cui breakout causa ingresso LONG), linea rossa un supporto chiave (il cui breakout causa stop loss).

Come potete notare dal grafico intraday degli ultimi 3 giorni di BPVN, il titolo ha violato ieri in apertura area 23, con apertura in gap up, scatta il LONG, dopo di che il titolo si gira al ribasso, si arresta ieri sopra lo stop loss in area 22,5 e oggi, dopo aver aperto ancora in gap up fa il breakout al ribasso del supporto facendo scattare lo stop... e meno male che è scattato perchè poi il titolo è precipitato di un ulteriore 4% circa che fortunatamente abbiamo evitato.

Ma come mai?

Analizziamo i fattori che erano a favore del LONG:

1) trendline rialzista su grafico end of day che fungeva da diversi mesi da supporto dinamico:

grafico end of day Banco Popolare di Verona Novara:

Banca Popolare di Verona Novara

Come potete notare, la trendline rialzista sosteneva i prezzi fungendo da supporto dinamico da diversi mesi, noi che siamo prudenti dovevamo solo attendere un segnale rialzista dei prezzi dopo che si erano appoggiati sulla trendline, ossia un breakout rialzista dei massimi precedenti.

2) breakout dei massimi delle precedenti sedute, segnale di forza del titolo azionario evidenziato dal grafico intraday:

Breakout dei massimi

3) cicli statisticamente più significativi riguardo all'azione al rialzo che fornivano la seguente proiezione ciclica nettamente rialzista:

Cicli

4) proiezioni di prezzo su Banco Popolare Verona Novara al rialzo:

Proiezioni di prezzo

5) indicatori di ipercomprato/ipervenduto favorevoli al LONG:

Indicatori di ipercomprato e ipervenduto

Come mai allora è sceso il titolo?

Cosa potevamo fare?

Innanzitutto la cosa più importante da fare era impostare lo stop loss, e lo abbiamo fatto e direi anche correttamente, si poteva mettere più stretto lo stop loss? sì, ma in tal modo si rischiava di esser stoppati e poi vedere ripartire il titolo, dunque direi che la posizione dello stop era ottimale.

Ma allora come mai è sceso?

Il titolo è sceso per le news uscite in serata riguardo la cessione di alcuni rami d'azienda della società che, evidentemente, il mercato non ha apprezzato, e ciò non era prevedibile salvo possesso di informazione riservate che noi non abbiamo!!!

Conclusioni?

L'importante è operare con le probabilità a nostro favore, nessun metodo è infallibile per questo dobbiamo esser rigorosi nel rispettare i livelli obiettivo e di stop loss, solo così ogni fine anno e con costanza faremo performance.

I siti che trovate su internet che parlano di metodi infallibili raccontano soltanto menzogne, metodi infallibili non esistono, esistono soltanto buoni metodi che statisticamente garantiscono buone performance.

Spero con questo report didattico di aver chiarito a tutti voi parecchie cose riguardo al trading.

Non sarà l'ultima volta che saremo stoppati, ce ne saranno sicuramente altre, ma dovete imparare psicologicamente ad accettare le perdite e far correre i profitti, solo così incomincerete anno dopo anno ad accumulare performance su performance con costanza.

Detto questo rimbocchiamoci le maniche e facciamo performance anche a Giugno!

 

Abbonati a Trading Azioni