English Italian Home page | info@3ndy.biz | Chi siamo | Servizi | Corsi | Eventi | Newsletter | Mailing list | Trading TV

Torna ai report Esempi di Report operativi del servizio Trading Azioni

 

Short petroliferi SPMib

mercoledì 25/07/07 - 19.00 SPMib: giornata di pesanti ribassi anche oggi per tutti gli indici azionari a livello mondiale, dall'indice Dax tedesco, all'indice Eurostoxx europeo, per proseguire coi forti ribassi dell'indice americano S&P e chiaramente del nostro indice azionario SPMib.

Le previsioni mostratevi giorni fa sui massimi di mercato risultano confermate tuttora.

Vediamo prima come si è comportato oggi il nostro indice azionario SPMib, grazie a un grafico intraday,e poi passiamo ad analizzare il grafico end of day individuando i livelli chiave di lungo periodo e chiaramente le proiezioni cicliche.

Dato che siamo in posizione short sui petroliferi, in particolare sul titolo ENI (quotato al nostro SPMib) chiaramente aggiorneremo la proiezione sulla commodity Petrolio.

Risulta, naturalmente, di fondamentale importanza tenere in considerazioni le proiezioni e i livelli chiave di analisi tencica e fondamentale della commodity petrolio se si vuole fare trading sulle azioni petrolifere, senza dubbio influenzate dall'andamento del prezzo di tale commodity.

Ma andiamo con ordine, cercando di esser, come sempre, sintetici ma efficaci!

Analizziamo con ordine:

Indice azionario SPMib con grafici intraday, end of day e proiezioni;

Passiamo poi al petrolio con proiezioni e grafico end of day;

Per finire analizziamo le nostre posizioni di trading speculativo, in particolare aggiorniamo i livelli tecnici di supporto e resistenza del titolo ENI, su cui, attualmente, siamo in posizione short.

Grafico intraday SPMib:

Grafico intraday

Come potete notare dal grafico intraday sopra, il nostro indice azionario SPMib una volta violato con un breakout ribassista l'area di supporto 41250 ha proseguito nel suo trend ribassista evidenziato dalla trendline in nero, arrivando a testare il supporto momentaneo di area 40250.

Cerchiamo di capire quanto possa essere attendibile tale supporto dal seguente grafico end of day dell'SPMib e dalla relativa proiezione.

Grafico end of day SPMib:

Grafico end of day

A mio parere il movimento ribassista è destinato a proseguire ancora almeno fino ad area 39500 circa, dove sarà probabile una reazione al rialzo.

Tale visione sul mercato azionario italiano è confermata dalla proiezioni sotto:

Proiezione SPMib con grafico end of day:

Proiezione SPMib

La posizione ciclica sopra segnala probabile un proseguimento del movimento ribassista.

Voglio farvi notare, inoltre, il bruttissimo breakout ribassista sulla trendline di lungo periodo che supportava dinamicamente il mercato da diversi mesi.

Prima di passare ad aggiornare le posizioni di trading speculativo su ENI, aggiorniamo le proiezioni sul petrolio.

Proiezione petrolio con grafico end of day:

Proiezione petrolio

Confermato lo scenario ribassista sulla commodity Petrolio.

Vediamo adesso i livelli operativi su Eni:

Grafico intraday ENI:

Grafico ENI

Dal breakout di area 27 (ingresso short) il titolo azionario ENI non si è più ripreso, evitandoci falsi segnali e consentendoci senza alcuna preoccupazione di mantenere lo short.

Mettiamo uno stop circa a pareggio (sopra 27,13) e lasciamo correre il più possibile lo short.

Possibile una reazione in area 26, chiudere lo short appena sopra tale area.

Proiezioni Eni con grafico end of day:

Proiezioni ENI

In base a quanto suggerito dalle proiezioni, il ribasso su tale azione dovrebbe proseguire.

Non intraprenderei altre posizioni speculative nel mese di Agosto.

Siamo circa a +13% in meno di 4 mesi, non vale la pena compromettere la performance del nostro portafoglio speculativo azionario, considerate anche le proiezioni viste finora.

Nei prossimi 3 report analizzerò sinteticamente le proiezioni cicliche sull'SPMib, Dax e S&P.

L'ultimo report di Luglio sarà, come sempre, l'aggiornamento della performance del nostro portafolgio azionario, come detto prima, circa il 13% in 4 mesi contro un mercato che non solo è rimasto fermo dalla partenza il primo Aprile della nostra rubrica, ma è risultato addirittura negativo.

A domani.

 

Abbonati a Trading Azioni