English Italian Home page | info@3ndy.biz | Chi siamo | Servizi | Corsi | Eventi | Newsletter | Mailing list | Trading TV

Torna ai report Esempi di Report operativi del servizio Trading Azioni

 

L'importanza dello stop-loss

venerdì 09/11/07 - 19.00 Oggi faremo un report di natura più didattica che operativa, come è giusto, ogni tanto, fare, anche per abituare per il futuro, i miei abbonati ad avere una certa autonomia.

Va bene leggere i miei report/i miei consigli o pareri sui mercati, ma vorrei anche, nel corso degli anni, insegnare quel che ho appreso in questi anni e che continuerò ad apprendere.

In particolare oggi vi volevo parlare dell'importanza degli stop loss.

Perché sono importanti?

Beh lo vediamo con l'ultimo esempio pratico: l'ultimo trade su MPS, su cui, grazie allo stop loss, siamo riusciti ad evitare un crollo del 15%...

Analizziamo nel dettaglio l'esempio di MPS:

Grafico intraday ultime sedute Banca Monte Paschi Siena:

Stop loss

Freccia verde = ingresso long: violazione al rialzo della resistenza in area 4,3, gap up in apertura.

Freccia rossa = stop loss: ritracciamento oltre il gap e stop a violazione del precedente minimo.

Era giusto posizionare lo stop loss in quel punto?

Sì, e la dimostrazione è una discesa del 15% nelle sedute immediatamente successive allo stop loss.

I fondamentalisti giustificano tale discesa con il fatto che non è stata gradita dal mercato l'acquisizione di Santander (Antonveneta), ma il grafico (l'analisi tecnica) aveva già anticipato con un breakout dei minimi precedenti che qualcosa sarebbe accaduto.

E anche questa volta siamo riusciti ad uscire prima...

E il resto del mercato?

Non ha fatto altro che scendere scendere scendere, soprattutto l'America.

E noi?

Eravamo fuori ad aspettare, è vero abbiamo preso uno stop di circa l'1% ma siamo rimasti fuori dal crollo e adesso possiamo con tutta tranquillità rientrare a prezzi più convenienti, in alcuni casi dei veri e propri "saldi di fine stagione!".

Come posizionare uno stop loss?

Non è facile, a volte si sbaglia anche, è chiaro!

In generale, comunque, ogni grafico è a sé, ogni titolo ha una propria volatilità e richiede stop loss diversi da altri.

Possiamo dire che gli stop loss vanno posizionati poco sotto (in caso di stop loss di posizioni long) a livelli chiave di supporto di analisi tecnica, quei livelli che se violati (caso MPS) porterebbero a crolli molto probabili del titolo.

La cosa più difficile nel trading è proprio la gestione degli stop loss!

Molti di voi non li adoperano o li adoperano ma non li rispettano: nel breve può esser premiante (casualmente) tale strategia, ma nel lungo ti rovina!

Così come ti rovina utilizzarli in modo sbagliato, senza, cioè, tener conto della volatilità del titolo su cui si sta facendo trading e, ripeto, ogni titolo è a sé stante.

Chiusa questa parentesi didattica, torniamo ai mercati.

Analisi tecnica/ciclica dei mercati finanziari (azionari).

Mercati azionari ancora deboli, fortissimi ribassi generalizzati.

Proviamo a rientrare LONG ma con molta molta prudenza.

Vi dicevo che potrebbero esserci "saldi di fine stagione" sui mercati... Erg potrebbe essere in saldo!

Come tutti i saldi controlliamo bene la merce e se ci sono difetti o qualcosa sotto (è scontata del 50% !!!) riportiamo subito indietro la merce!!!

Tradotto in termini di trading significa:in area 14 il titolo può esser acquistato con molta prudenza e con uno stop rigorosissimo sotto i 13,6 euro.

A mio parere il titolo può tranquillamente tornare a breve a target 15,5, ma c'è molta turbolenza sui mercati e potrebbe scattare un altro stop.

Dall'altro lato, però, è anche vero che, dati i fortissimi ribassi degli ultimi mesi, qualora il mercato dovesse ripartire potrebbe anche farlo violentemente, dunque la strategia migliore è quella di entrare con molta prudenza e con uno stop che via via cercheremo di mettere sempre più prudenziale.

Per qualsiasi domanda/chiarimento siamo a disposizione.

Settimana prossima faremo un corso io e il Dott. Maggioni su operatività intraday: parleremo di analisi tecnica, scalping e cicli in maniera molto molto approfondita per 2 giorni a mercati aperti: i concetti saranno poi applicabili a tutti i mercati/timeframe.

Presto pubblicheremo anche il calendario dei corsi di Borsa e Trading per il 2008: vi avverto che saranno davvero pochi, penso un paio a testa all'anno tra me Maggioni e Autina, assolutamente non di più perché il nostro mestiere è un altro!

Chiunque fosse interessato non deve far altro che mandarci una mail a info@3ndy.biz.

Buon week end!

A lunedì.

 

Abbonati a Trading Azioni